HOME

Dean e Jerry (A Love Story)

Dean e Jerry (A Love Story)



(Aggiornamento: FINALMENTE è stata pubblicata da Sagoma Editore la traduzione italiana di Dean&Me. Cliccate QUI per le bellissime recensioni dei lettori italiani su Amazon.




Il nostro Jerry ci ha ancora una volta emozionato con il suo bellissimo libro "Dean & Me (A love Story)", che narra gli anni trascorsi con il suo amico Dean Martin. Un racconto commovente, nel quale non mancano tuttavia aneddoti curiosi e divertenti. Scritto con il cuore e la grande sensibilita' che da sempre contraddistinguono Jerry Lewis, che in questa sua opera ci regala un meraviglioso saggio di quanto e' importante e prezioso il sentimento dell'amicizia.



In attesa (e nella speranza) che questo libro venga tradotto presto anche nella nostra lingua, ho tradotto per voi solamente un piccolo ma significativo estratto dell'inizio dell'opera. Ovviamente, non ho le capacita' di una traduttrice di professione, ma mi piace pensare che, condividendo con voi le emozioni descritte dal nostro Jerry, riesca a restituirgli almeno una piccolissima parte di quello che lui mi ha dato e continua a darmi con il suo cuore e il suo talento.




- La notte di Giovedi 24 Luglio 1956, dieci anni dopo la nascita del loro duo, Dean Martin e Jerry Lewis si esibirono insieme per l'ultima volta, al Copa Cabana, nella Sesta Strada Est di Manhattan. -


''Intorno alle 7:30 attraversai la Hall, diretto alla suite del mio partner, assolutamente senza nessun motivo, se non quello di annunciare che mi serviva del ghiaccio. Dean aveva sempre del ghiaccio. Mi diressi al bar e ne misi un po' nel mio bicchiere. Mi lancio' uno sguardo consapevole - provava quello che provavo io e non avevamo bisogno di parlarne. Riuscii a condurmi alla porta e a dire con voce roca: "Abbi un buono spettacolo, Paul" (era il suo secondo nome, lo chiamavo sempre cosi'). Disse: "Anche tu, ragazzino".
Uscii nella hall e pensai che il mio cuore si sarebbe spezzato. Stavo perdendo il mio migliore amico e non ne sapevo il perche'. E anche se lo avessi saputo, avrebbe fatto differenza? Ora penso che dal momento che doveva accadere, almeno e' avvenuto in fretta. Quando mariti e mogli si separano, ci possono mettere anni, o stanno insieme per tutti i motivi piu' sbagliati.

[...]


Dean aveva questo strano modo di fare sembrare che ogni cosa brutta non fosse poi cosi' brutta. Non era negazione, e' che non aveva mai le mani sudate. Non importava come andavano le cose. Dean poteva fare sembrare che fossero come lui le aveva programmate.
Un'occhiata al mio volto e vi riconoscevate disperazione...gioia...felicita', dolore. Mio padre mi chiamava "Mister Neon" - e aveva ragione. Dovevo sempre fare sapere agli altri come mi sentivo. In qualsiasi altro modo, mi sentivo un bugiardo. La verita' era la mia grande alleata. Dolorosa, si', ma trovavo che fosse l'unica via per me. Dean poteva mentire per evitare di urtare i sentimenti di qualcuno. Io avevo difficolta' a farlo.
Bene, comunque ci sentissimo, il mio partner e io avevamo ancora tre show da fare al Copa, ed era quasi l'ora.
Io uscivo sempre prima di Dean, favevo il mio numero e lo presentavo. Lui avrebbe aspettato al livello superiore del Copa, salutando il pubblico e rendendo il tutto piacevole, mentre io li preparavo per la sua entrata. Ma quella notte, quando giunse il momento di dire "E questo e' il mio partner, Dean Martin", le parole mi si fermarono in gola.

[...]


Quando il pubblico si alzo' in piedi per celebrare tutto quello che avevamo fatto, sapevano che era finita. Ci furono grida, lacrime, applausi. Era di nuovo la mezzanotte di capodanno, anche se era luglio.
Dean e io ci dirigemmo entrambi verso l'ascensore, salutando tutti i convenuti. Quando le porte si chiusero, ci abracciammo, dando semplicemente sfogo ai nostri sentimenti. Arrivammo al nostro piano e uscimmo, e grazie a Dio, in giro non c'era nessuno. Andammo alle nostre suite e chiudemmo le porte. Afferrai il telefono e chiamai Dean.
"Hey amico", disse. "Come la stai prendendo?"
"Non lo so ancora. Voglio solo dire - abbiamo avuto dei bei momenti, vero, Paul?"
"Ce ne saranno altri".
"Si, beh, abbi cura di te"
"Anche tu, partner".
Riattaccammo e chiudemmo il libro su dieci grandi anni. Ad eccezione degli ultimi dieci mesi. Furono orribili. Dieci mesi di dolore e rabbia e incertezza e dispiaceri.
Ora era il momento di raccogliere i pezzi. Non tanto facile...''


 


DEAN & ME (A Love Story) Author: Jerry Lewis - Co-author: James Kaplan. Published by Doubleday.
Copyright: Jerry Lewis and James Kaplan 2005.





HOME